“L’obiettivo è quello di preparare 7.500 kit di sicurezza per i cittadini, in cui saranno spartite 60.000 mascherine chirurgiche e 15.000 FFP2. Tutte i dispositivi di protezione sono stati donati dalla Protezione Civile.

«Ringrazio molto il Professor Silvio Limena, volontario durante il confezionamento della prima tranche di kit di sicurezza, che ha proposto questa bellissima iniziativa per coinvolgere le classi dell’ultimo anno della Secondaria di Primo Grado, attraverso un progetto di Educazione Civica. – informa il Sindaco Roberta Gallana.- I ragazzi si occuperanno di dividere e inscatolare i presidi di protezione da distribuire alla cittadinanza, sperimentando sulla propria pelle l’importanza dell’aiuto reciproco, del rispetto per il prossimo e della sicurezza».

Saranno 6 le classi Terze a prendere parte al progetto, per un totale di 142 studenti, coordinati dal docente Silvio Limena. Il progetto si estenderà nell’arco di due settimane. Insieme ai ragazzi, saranno sempre presenti i volontari della Protezione Civile Este , per coadiuvarli nella preparazione dei kit.
Alla fine del percorso, i ragazzi incontreranno il Gruppo Volontari della Protezione Civile di Este per conoscere e scoprire il prezioso contributo che i volontari rendono quotidianamente alla comunità.

«Ritengo che l’iniziativa a cui i nostri alunni e le nostre alunne si apprestano a prender parte rappresenti un’importante esperienza di crescita umana e civile. – commenta il Dirigente Scolastico Dott.ssa Paola Morato. – Essa, inoltre, si inserisce con coerenza nel curriculum di educazione civica che, dallo scorso Settembre, è divenuta a pieno titolo disciplina scolastica e che ha tra i suoi obiettivi la promozione di comportamenti improntati alla cittadinanza attiva e responsabile.
Mi auguro anche che questa esperienza, che li vede agire all’interno e a beneficio di una rete sociale, possa far nascere in loro il desiderio di continuare ad impegnarsi in tal senso».

All’arrivo di ogni classe in Sala Nassirya, sede dell’iniziativa, gli alunni saranno accolti dai Volontari della Protezione Civile e dal Sindaco Roberta Gallana, che terrà un breve corso di formazione per spiegare l’importanza della sicurezza nell’organizzazione del confezionamento delle scatole.

«La preparazione dei kit contenenti mascherine chirurgiche ed FFP2 è un’operazione delicata, che richiede un grande senso civico, oltre che una scrupolosa attenzione all’igiene. Il progetto permetterà quindi ai più giovani di rafforzare il senso di responsabilità nei confronti degli altri, ma anche di sentirsi utili per il prossimo e di collaborare con la Protezione Civile. – conclude il Sindaco Gallana. – Sappiamo che “Ci girano le scatole” sarà un’iniziativa utile per l’intera cittadinanza, ma anche un momento di socialità e solidarietà per i ragazzi. Ci tengo a complimentarmi moltissimo con tutti i 142 studenti delle classi Terze, per il loro entusiasmo, spirito di partecipazione e per la voglia di collaborare che stanno dimostrando. Le loro famiglie devono sentirsi orgogliose del lavoro che i nostri ragazzi stanno svolgendo per tutta la Città.»”